49enne di Rapino (Ch) tratto in arresto a Chieti Scalo: l'accusa è di tentato omicidio

Nella notte, nel corso di un'animata lite familiare, si è scagliato contro la suocera di 86 anni colpendola alla testa con un mattarello

| di Legione Carabinieri “Abruzzo” Comando Provinciale di Chieti
| Categoria: Comunicati Stampa
STAMPA

Questa notte, a Rapino (CH), un uomo di 49 anni, nel corso di un'animata lite familiare scaturita per futili motivi, ha afferrato un mattarello e si e' scagliato contro la suocera di 86 anni colpendola violentemente e ripetutamente alla testa. Subito dopo e' fuggito dall'abitazione facendo perdere le sue tracce.

Sul posto, a seguito delle richieste di aiuto pervenute al 112, sono intervenuti i Carabinieri della Stazione di Rapino che hanno subito avviato le indagini per rintracciare l'uomo.

Alle 7:30 circa di questa mattina il 49enne e' stato fermato, a Chieti Scalo, dai Carabinieri delle Stazioni di Rapino e Chieti Scalo, mentre vagava da solo, a piedi, in evidente stato confusionale. Tratto in arresto con l'accusa di tentato omicidio e' stato associato al carcere di Chieti a disposizione dell'Autorita' Giudiziaria.

La donna e' stata invece trasportata presso il pronto soccorso dell'ospedale di Chieti e successivamente, a causa delle ferite riportate, ricoverata in prognosi riservata.

Legione Carabinieri “Abruzzo” Comando Provinciale di Chieti

Contatti

redazione@chietinotizie.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK