Lega Giovani, striscioni contro il Ministro Azzolina: "Si faccia un esame di coscienza, caos e incompetenza assoluta”

L'on. Luca Toccalini: "Innumerevoli emendamenti presentati, ma tutto ignorato dalla maggioranza di Governo"

| di Redazione
| Categoria: Politica
STAMPA

“Azzolina si faccia un esame di coscienza.” E’ questo il messaggio lanciato dalla Lega Giovani per il Ministro dell'Istruzione Lucia Azzolina. Il Coordinatore federale del movimento giovanile della Lega, On. Luca Toccalini ha ribadito che “davanti a decine di scuole di tutta Italia abbiamo appeso degli striscioni per denunciare lo stato di confusione in cui versa la scuola a causa delle evidenti incapacità e dei madornali errori del Ministro Azzolina. La Lega ha provato in tutti modi ad evitare questo caos: sono stati innumerevoli gli emendamenti presentati e le interrogazioni in Parlamento sul tema della didattica a distanza e sull'esame di stato. Tutto puntualmente ignorato dalla maggioranza di Governo e dal Ministro”.

“Abbiamo ricevuto centinaia di segnalazioni e reclami provenienti dagli studenti di ogni angolo della nostra Regione. Una didattica a distanza attuata senza il minimo coordinamento e una gestione a dir poco imbarazzante degli esami di maturità – spiega Gloria Verratti, Coordinatrice della Lega Giovani Provincia di Chieti – sono l’emblema del fallimento totale di questo Governo e a farne le spese, tanto per cambiare, sono ancora una volta gli studenti. Mancano poco meno di 4 settimane all’inizio della maturità e pretendiamo che il Ministro Azzolina si scusi per la figuraccia e per il caos generato. Non siamo solo noi a chiederlo, - conclude - ma milioni di studenti e di famiglie abbandonate da un Governo di dilettanti”.

Redazione

Contatti

redazione@chietinotizie.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK