Partecipa a Chieti Notizie

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Proteggere i cani da parassiti, il segreto per una salute eccezionale

Condividi su:

Il cane necessita di cure continue, di cui deve occuparsi il proprio padrone. Quando si pensa alla cura del proprio amico peloso è ovvio ci si pensa anche ai parassiti ed i batteri che possono annidarsi e non solo al regime alimentare da adottare. I parassiti interni solitamente si annidano all’interno delle pareti dello stomaco; esempio comune è dato dai vermi, dai coccidi, dalla giardia e dalla tenia.

Le uova dei parassiti intestinali si trovano nelle feci dei cani e, entrando in contatto fra loro, si uniscono per poterlo contagiare. Ci sono però anche i parassiti esterni, che sono più comuni nei mesi caldi in quanto proliferano con più semplicità, come gli acari, le zecche, i pidocchi e le zanzare, le quali possono anche essere portatrici di allergie, prurito e lesioni della cute.

Proprio per questo è importante evitare che abbiano origine. I parassiti interni, come i vermi del cane, possono essere molto pericolosi, specie nei cuccioli di cane, in quanto il loro sistema immunitario è ancora debole. I sintomi possono essere l’addome gonfio, la diarrea, il vomito, la disidratazione, la febbre e la perdita di peso. Per essere sicuri della presenza di parassiti, si esegue un semplice esame delle feci. Nel caso di parassiti esterni, il cane avverte pruriti, come ad esempio le zecche.

Le zecche, bisogna saperle rimuovere in modo adeguato, e bisogna anche sottolineare che sono per lo più asintomatiche, cioè non provocano sintomi, per cui per riuscire ad individuare nel modo corretto è utile esaminare il pelo dell’animale in maniera minuziosa. Spesso sono raggruppate nelle zone dove il pelo è meno persistente, come ad esempio le piegature delle orecchie, la zona intorno alle ascelle, il muso e la zona interdigitale. Anche le zanzare e tutta la categoria degli insetti volanti, possono tramandare, attraverso delle piccole punture, malattie gravi, come la leishmaniosi.

Dunque risulta essere fondamentale il lavaggio del pelo in maniera frequente. Il marchio Amusi propone prodotti come lo spray antiparassitario per cani oppure ancora, altri prodotti in formato gocce, che devono essere collocate a livello della cute e non del pelo come invece erroneamente si pensa. Propone anche antiparassitari in collare, che vengono adoperati come repellente, ma anche come prevenzione. Infine propone anche come prevenzione degli antiparassitari da assumere per bocca, che risultano essere molto comodi, oltre che delle formulazioni spot on, da applicare sulla cute, privi di conservanti ed additivi chimici. Entrambi fungono sia da repellente, che da prevenzione.

Condividi su:

Seguici su Facebook