Covid-19, un successo la vaccinazione dei maturandi in provincia di Chieti

Il 92 per cento dei prenotati si è sottoposto alla somministrazione. Ora tocca ai donatori di sangue

| di redazione
| Categoria: Attualità
STAMPA

Ha avuto un buon successo la vaccinazione dei maturandi in provincia di Chieti. A fronte delle 2.060 adesioni registrate sul portale della Regione Abruzzo e delle 1.924 prenotazioni effettuate sulla piattaforma di Poste italiane, si sono vaccinati 1.769 studenti, pari al 92% dei prenotati. Una prova di maturità l’hanno già data, dunque, recandosi nei punti vaccinali di Chieti, San Vito Chietino, Ortona, Francavilla al Mare, Casoli, Vasto e San Salvo messi a disposizione dalla Asl Lanciano Vasto Chieti, a dimostrazione di quanto sia stata recepita l’importanza dell’immunizzazione, che consentirà loro di affrontare con più serenità l’esame e di recuperare quella socialità così lungamente perduta. 

Analogo successo ci si attende dalla campagna dedicata ai donatori di sangue. E' attiva da oggi e resterà tale fino alle 23.50 di giovedì 10 giugno 2021, la piattaforma regionale per le manifestazioni di interesse alla vaccinazione anti Covid-19 riservata ai donatori di sangue iscritti alle associazioni convenzionate con la Regione Abruzzo o in possesso di certificazione rilasciata dal servizio trasfusionale a cui si fa riferimento. La registrazione si rende necessaria ai fini della successiva prenotazione sulla piattaforma di Poste italiane, dal 10 giugno 2021 in poi, in una specifica categoria dedicata. 

La Asl Lanciano Vasto Chieti ha messo a disposizione settemila slot per la vaccinazione dei donatori, che in provincia di Chieti sono 11.058, di cui 9.125 iscritti all’Avis, 1.846 all'Ados e 85 alla Croce Rossa Italiana. 

La vaccinazione sarà massimamente concentrata nei giorni del 14 e 15 giugno 2021, in concomitanza con la Giornata mondiale del donatore di sangue, ma sarà possibile ricevere la dose per tutto il mese di giugno. 

Per accedere alla piattaforma basta collegarsi al seguente link e seguire le indicazioni operative. Al momento dell’iscrizione, oltre a codice fiscale e alla tessera sanitaria, occorre inserire anche i dati che identificano il soggetto come donatore di sangue attivo, come il numero di tessera di iscrizione all’associazione o certificato rilasciato dal servizio trasfusionale di riferimento. 

"Invitiamo a vaccinarsi tutti i donatori, che nella nostra provincia rappresentano un'importante e preziosa realtà - dice il direttore generale della Asl, Thomas Schael - e danno alla produzione degli emoderivati un fortissimo contributo, attraverso i tre centri trasfusionali  di Lanciano, Vasto e Chieti e i cinque di raccolta sangue di Atessa, Casoli, Castiglione Messer Marino, Guardiagrele e Ortona. A loro va il nostro ringraziamento, unitamente alla raccomandazione di proteggersi con il vaccino per la tutela della propria salute e per garantire la donazione anche durante la pandemia".  

redazione

Contatti

redazione@chietinotizie.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK