Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

Consigli per la sicurezza sul proprio smartphone

| Categoria: Attualità | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

Il telefonino, col passare del tempo, è diventato uno strumento estremamente importante nella vita di ciascuna persona. Uno strumento dove non avvengono soltanto chiamate o messaggi, come avveniva sino a tre lustri fa, ma nascono e si sviluppano dialoghi, chat, pensieri e, non di rado, nuove amicizie, grazie alle tante applicazioni e programmi di messaggistica istantanea presenti.

Grazie ad uno smartphone, però, si può accedere ad un'infinità di altri servizi, che passano dall’aspetto più spensierato e divertente della nostra quotidianità, come i portali sicuri e legalmente riconosciuti dallo stato recensiti in questa lista pubblicata su casinoonlineaams.com, piuttosto che quelli afferenti ai nostri soldi, come le tante app dedicate al trading online, e molti altri ancora.

Connessioni “Wi-Fi aperte”: quali sono i rischi?

I dati custoditi all’interno di qualsiasi smartphone, quindi, sono davvero molteplici e riguardano, nella maggior parte dei casi, informazioni estremamente sensibili di ogni singolo individuo. Il tema della sicurezza, centrale in ogni ambito e sfera della vita di qualsiasi persona, risulta ancor più prioritario quando si parla del nostro cellulare.

E’ indispensabile, di conseguenza, rendere il nostro smartphone il più sicuro possibile, mettendolo al riparo da virus, operazioni di phishing o attacchi hacker. Tutta una serie di eventi, quest’ultimi, che sono in costante crescita nel nostro paese e mettano a repentaglio la privacy dei cittadini del Belpaese.

Molte persone, ad esempio, non sono a conoscenza di quante siano potenzialmente pericolose le connessioni “Wi-Fi aperte”, alle quali ricorre un elevato numero di individui. Particolarmente appetibili, in quanto gratuite e confortevoli, specie quando ci si trova in un luogo pubblico, possono rappresentare un ideale porto di approdo per i pirati informatici, in grado di venire in possesso dei dati sensibili delle persone connesse.

Le connessioni Wi-Fi aperte, quindi, sono assolutamente da evitare in qualsiasi luogo pubblico, bar, albergo, ristorante o ufficio che sia. Un altro aspetto di vitale importanza per rendere sicuro ed inviolabile il nostro smartphone, è procedere, puntualmente, agli aggiornamenti proposti, spesso automaticamente, dal sistema operativo prescelto.

Aggiornamenti e blocco schermo

Un aspetto, quest’ultimo, che viene sottovalutato, non di rado, da molte persone ed invece, spesso, è in grado di aumentare esponenzialmente la sicurezza del nostro telefonino, mettendolo al riparo dai virus e dagli attacchi informatici che, purtroppo, si palesano ripetutamente e possono diventare terreno fertile per operazioni di phishing e hackeraggio.

Un altro utile consiglio, è quello di bloccare lo schermo del nostro smartphone. Un’operazione semplice, basilare, che, tuttavia, molte persone non effettuano ritenendola superflua. In caso sismarrimento o furto del nostro smartphone, infatti, lo schermo bloccato evita che chi ne è venuto in acceda a tutti i nostri dati sensibili, come ad esempio il numero della carta di credito, piuttosto che venga in possesso delle nostre foto o video personali.

La modalità di blocco schermo che consente di ottenere maggioresicurezza, è senza alcun dubbio quello con l’impronta digitale, in grado di fornire una protezione migliore rispetto al vecchio caro PIN. Quest’ultimo, specie nei dispositivi mobile meno recenti che non consentono il riconoscimento vocale o la già citata impronta digitale, resta comunque un sistema abbastanza affidabile, fatto salvo che non venga impostato un codice banale e di facile individuazione.

Proteggere il nostro cellulare vuol dire anche mettere al riparo tutti i nostri dati sensibili. La quasi totalità degli utenti che dispongono di uno smartphone, sono contestualmente titolari anche di un account Google. Ed anch’esso, per quanto ovvio, dev’essere adeguatamente protetto da eventuali attacchi esterni.

La miglior soluzione, in tal senso, è rappresentata dall’autenticazione in due fattori: accedendo al nostro account Google, bisogna cliccare sulla pagina dedicata alle “Impostazioni” e scegliere, tramite il menu, l’opzione “utilizzo della verifica in due passaggi” e seguire le istruzioni di seguito riportate.

Contatti

redazione@chietinotizie.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK