Il meglio della medicina del cuore a rapporto a Francavilla al Mare

Sabato 12 ottobre, all’Hotel Villa Maria, si è svolta la 14a edizione del convegno nazionale dal titolo "Basic Live Atrial Fibrillation"

| di Redazione
| Categoria: Territorio
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

Sabato 12 ottobre, all’Hotel Villa Maria di Francavilla al Mare, si è svolta la quattordicesima edizione del convegno nazionale dal titolo "Basic Live Atrial Fibrillation", organizzato dall’agenzia Leader di Ugo Marciani in collaborazione con cardioaritmie.com (Comitato Scientifico dottori Tullio Agricola e Massimiliano Faustino) e dal provider ForMe srl, che lo scorso hanno ha visto la partecipazione del meglio della cardiologia nazionale.

Se l’edizione del 2018 era riservata ai cardiologi, quella di quest’anno è stata rivolta anche ai medici di medicina generale e agli infermieri. Tra gli altri, ha partecipato all’evento anche l’assessore regionale alla Sanità Nicoletta Verì. L’obiettivo è stato quello di fare un focus sulle problematiche relative alle aritmie cardiache, con approfondimenti su argomenti attuali di interesse per entrambe queste categorie.

Il medico di medicina generale, infatti, ogni giorno entra in contatto con pazienti affetti da aritmie cardiache: da qui la necessità di una razionalizzazione delle problematiche e una chiarificazione sulla gestione in collaborazione con lo specialista. L’infermiere presenta, come categoria, un’impellente necessità di approfondire queste patologie visto l’incremento sensibile di ricoveri a sfondo aritmico nei reparti ospedalieri.

Il corso si è focalizzato sul trattamento interventistico della fibrillazione atriale, tachicardia ventricolare e scompenso cardiaco, senza tuttavia trascurare la terapia farmacologica dei nuovi farmaci anticoagulanti orali. Lo scompenso cardiaco è una patologia in costante aumento per motivi legati all’aumento della popolazione anziana, alla migliore cura dell’infarto miocardico acuto e al miglioramento delle terapie farmacologiche per la gestione dei fattori di rischio cardiovascolare.

Il convegno si è articolato in un’unica giornata di studio e dibattito. Le sessioni di relazioni sono state due, una di mattina ed una di pomeriggio, al termine delle quali si è tenuta una discussione sugli argomenti trattati. I relatori erano tutti cardiologi di fama nazionale, esperti della materia trattata. Questo tipo di manifestazione è un’importante opportunità per promuovere l’immagine dei centri ospedalieri abruzzesi anche al di fuori dell’ambito regionale, riguardo il trattamento delle patologie aritmiche cardiache.

L’incontro di Francavilla è stato organizzato da cardioaritmie.com, creato dai dottori Tullio Agricola e Massimiliano Faustino in qualità di comitato scientifico in collaborazione con l’agenzia Leader di Ugo Marciani come segreteria organizzativa e il provider ForMe srl. Al termine del convegno, accreditato presso il Ministero della Salute, sono stati assegnati ai partecipanti i punteggi E.C.M. previsti oltre a un attestato di partecipazione.

Redazione

Contatti

redazione@chietinotizie.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK