Giovani europei lungo la Costa dei Trabocchi: riecco 'Cammina per il Parco'

Settima edizione con partecipazione 'extra' in accompagnamento ai camminatori Andrea Natale e Antonella Rossetti

| di redazione
| Categoria: Territorio
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

Parte oggi, 12 settembre, dal Biotopo Costiero di San Salvo Marina, la VII edizione di “Cammina per il Parco”, l’evento che Andrea Natale e Marco Terrei realizzano ogni anno lungo la costa per sostenere e chiedere il completamento dell’istituzione del Parco Nazionale della Costa Teatina e promuovere la Via Verde e la Costa dei Trabocchi.

Tre le tappe: - giovedì 12 settembreBiotopo Costiero di San Salvo Marina – Località Madonnina di Casalbordino Lido; - venerdì 13 settembreLungomare Lido Le Morge di Torino di Sangro – Zona 22, San Vito Marina; - sabato 14 settembreZona 22, San Vito Marina – Palazzo Sirena, Francavilla al Mare.

Una lunga passeggiata di circa 70 chilometri lungo la Costa dei Trabocchi nei territori compresi in quello che, ancora sulla carta, è il Parco Nazionale della Costa Teatina istituito nel 2001 e ancora in via di gestazione. Quest’anno i due camminatori che percorreranno l’intero percorso saranno Andrea Natale e Antonella Rossetti e ad accompagnarli ci saranno giovani artisti europei partecipanti al progetto Erasmus+ “restART in Nature”, provenienti da Italia, Bulgaria, Bosnia Erzegovina, Serbia, Albania, Francia, Montenegro, Portogallo, che a staffetta copriranno l’intero percorso per documentare e raccogliere l’esperienza e la storia di “Cammina per il Parco” e del Costituendo Parco Nazionale per farne un report, una graphic novel e un video che possa aiutare e supportare ad aumentare la consapevolezza delle Comunità locali oltre a farla conoscere anche a livello europeo.

In questa direzione Cammina per il Parco, all’interno del progetto “restART in Nature: tools for youth inclusion and community development” (Agenzia Nazionale per i Giovani – Programma Erasmus+ - Key Action 1 MultiAttività), promosso da Arci Chieti Istituto Abruzzese per le Aree Protette, all’interno del Network ORA, diventa strumento e buona pratica in un percorso formativo dove il tema principale del progetto è utilizzare lo Sviluppo Sostenibile nei suoi vari aspetti (energie rinnovabili, biodiversità e protezione ambientale, turismo responsabile, agricoltura biologica, commercio equo e solidale) e gli strumenti artistici e creativi (Murales e Graffiti, fumetto, arte grafica, graphic novel, video animazione, comunicazione, fotografia, etc.) come una concreta opportunità di riflessione sul proprio ruolo sociale e di partecipazione attiva alla vita della comunità per quei giovani provenienti, in questo caso, dall’area dello svantaggio (economico, sociale, culturale) e con i quali i partner internazionali coinvolti lavorano quotidianamente.

 

 

redazione

Contatti

redazione@chietinotizie.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK