Arta Abruzzo nelle scuole per spiegare il ciclo dei rifiuti e l'importanza dell'acqua

Educazione ambientale, due i progetti che hanno visto impegnati i tecnici del distretto provinciale di Chieti

| di Redazione
| Categoria: Territorio
STAMPA

Primavera all'insegna dell'educazione ambientale per Arta Abruzzo. Due i progetti che hanno visto impegnati i tecnici del distretto provinciale di Chieti in altrettante scuole del territorio abruzzese.

La prima iniziativa, dal titolo "Facciamo la differenza", si è svolta tra marzo e aprile all'Istituto "Galileo Galilei" di San Giovanni Teatino (Chieti) e ha avuto come tema il ciclo dei rifiuti e l'importanza della raccolta differenziata quale strumento di attuazione dello sviluppo sostenibile. Protagonisti una cinquantina di alunni delle classi prima e seconda C della scuola secondaria di primo grado, coordinati dai docenti Massimo Bascelli e Gabriella Gualtieri. Dopo un incontro in aula con i tecnici dell'Agenzia, Angela Delli Paoli e Paolo D'Onofrio, gli allievi hanno visitato la sala controllo dell'impianto di trattamento meccanico biologico per rifiuti solidi urbani di proprietà della Deco Spa, sito in località Casoni di Chieti. L'attività è stata patrocinata dal Comune di San Giovanni Teatino e dalla SGS servizi, società che si occupa della raccolta differenziata in città.

Il secondo appuntamento, intitolato "Il lungo cammino dell'acqua", si è svolto nei primi giorni di maggio all'Istituto "Buonarroti" di Ripa Teatina, sempre in provincia di Chieti, e grazie alla collaborazione delle insegnanti Gisella D'Onofrio e Clara Tamburrino ha coinvolto una sessantina di bambini della scuola dell'infanzia. Anche in questo caso, all'incontro in aula in cui i piccoli hanno potuto conoscere attraverso una serie di esperimenti “magici” il mondo dell'acqua, è seguita l'uscita didattica al fiume Foro. Sotto gli occhi incantati e curiosi dei bimbi, tra mille domande e tanto entusiasmo, i tecnici dell'Arta Angela Delli Paoli, Paolo D'Onofrio, Michele Corsini e Fabrizio Cornacchia hanno illustrato alcune delle attività di monitoraggio effettuate dall'Agenzia per verificare lo stato di salute dei nostri fiumi e hanno mostrato con la lente di ingrandimento gli animaletti che popolano i corsi d'acqua.

Redazione

Contatti

redazione@chietinotizie.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK