Bagno chimico, anche per disabili, nel Parco dei 120 Alberi

 Il Vicesindaco Di Clemente invita gli utilizzatori al rispetto e alla salvaguardia del servizio, preso a noleggio con 'denaro pubblico', segnalando episodi di vandalismo

| di Redazione
| Categoria: Territorio
STAMPA

Un bagno chimico per disabili è stato sistemato nei giorni scorsi nel Parco dei 120 Alberi a San Giovanni Teatino.

"Un servizio importante ed utile per le numerose persone e i tanti bambini che frequentano quotidianamente il parco, soprattutto ora in primavera e con l'arrivo dell'estate. - spiega il Vicesindaco Giorgio Di Clemente - Un servizio che serve anche a salvaguardare l'integrità igienico-sanitaria dei luoghi, offrendo un ulteriore servizio agli utenti del parco".

La ditta incaricata di sistemare il bagno chimico è stata individuata tramite ODA (ordine d'acquisto diretto) su MePA (Mercato elettronico della Pubblica Amministrazione. Si tratta della ditta Sebach srl Unipersonale di Certaldo (FI) che metterà a disposizione un bagno chimico "Top Sun WC Sebach" dal 23 aprile al 24 ottobre 2018 al prezzo  di 1.024 euro (840 euro + IVA), con 36 interventi di manutenzione.

"Si tratta di un sistema temporaneo, necessario per il periodo estivo, che ci darà il tempo per valutare e realizzare la migliore soluzione definitiva sulla quale i nostri uffici stanno già lavorando" spiega il Vicesindaco Giorgio Di Clemente che rivolge l'invito, a quanti si recano nel parco dei 120 alberi e che  usufruiranno del bagno, "di averne cura e segnalare ogni eventuale episodio di vandalismo, come di recente è purtroppo accaduto ai danni di alcuni giovani arbusti".

Nel ricordare che l'area è videosorvegliata, Di Clemente afferma che "gli episodi di vandalismo e danneggiamento di beni pubblici, acquistati con denaro pubblico, sono da considerarsi veri e propri atti di criminalità nei confronti della comunità. Chiedo ai nostri concittadini di aiutarci a prevenirli con le loro segnalazioni. La nostra attività di controllo sarà costante e faremo di tutto perchè simili atti siano perseguiti dalle forze dell'ordine".

Redazione

Contatti

redazione@chietinotizie.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK