Isernia-Connetti.it, Di Tonto: «Arriva la prova del nove per noi»

Le neroverdi vanno a caccia del primo successo stagionale fuori casa: «Avversario insidioso, dobbiamo essere fredde e incisive»

| di Redazione
| Categoria: Sport
STAMPA

La settima giornata del girone D del campionato di serie B1 presenta, per la Connetti.it, una sfida insidiosa, ma che può rappresentare anche un importante punto di svolta. L’Europea 92 Isernia è attualmente decima in classifica, a quota 5 punti, ed è reduce da un’esaltante vittoria: il 3-2 conquistato domenica scorsa a Francavilla, contro l’Altino. Fischio d’inizio domani, 30 novembre, alle ore 19.

Tra le fila molisane non mancano le individualità importanti e già note al pubblico abruzzese: si pensi ad Annalisa Mileno e Ilaria Barbaro, avversarie della Teatina lo scorso anno con la maglia di Orsogna, ma soprattutto all’ex della gara, la centrale Nunzia Ragone. Dal canto suo, la Connetti.it si presenta a questa sfida con un bottino pieno di vittorie casalinghe (tre su tre), ma ancora a secco di punti in trasferta: un’inversione di tendenza è necessaria, come ha ricordato la scorsa settimana Giorgio Nibbio, per imprimere una svolta alla stagione neroverde.

Ne è convinta anche Alice Di Tonto: «C’è da dire che il calendario ci ha messe subito alla prova con trasferte dure, contro Aragona e Altino, nelle quali, è vero, non siamo riuscite a fare punti. Veniamo da due ottime partite in casa e la gara di sabato è senza dubbio la prova del nove: dobbiamo dimostrare chi siamo e quanto valiamo. Sappiamo di poter far bene, abbiamo tutte le informazioni che ci occorrono per fare risultato, dobbiamo solo essere, a mio parere, più fredde e incisive nei momenti topici della gara. Isernia è certamente una squadra che ad oggi non ha tutti i punti che meriterebbe. È una squadra forte, completa nei vari ruoli ed esperta, hanno attaccanti ottimi e sono efficaci anche a muro. Poi ci gioca anche la nostra ex compagna, Nunzia Ragone, che ho incrociato nel mio primo anno a Chieti e di cui conosciamo bene le qualità. Sarà senza dubbio una gara impostata, oltre che sull’aspetto tecnico, soprattutto sul carattere, la porterà via chi, nei momenti finali di set, sarà più determinato e tranquillo».

È il suo terzo anno a Chieti, ma da quando c’è Giorgio Nibbio è iniziata per Alice un’esperienza completamente diversa: «Da quando c’è Giorgio ho riacquisito molta più fiducia in me stessa e nei miei mezzi. Spero di ripagare la sua fiducia, facendomi trovare sempre pronta in qualsiasi circostanza. La nostra squadra è forte, siamo un gran bel gruppo sia dentro che fuori dal campo, ci stiamo conoscendo sempre più e stiamo trovando sempre più intesa. Siamo molto unite, anche perché è l’unico modo per superare tutti gli avvenimenti che si sono presentati dall’inizio della stagione, tra problemi logistici e infortuni vari. Sono convinta che quest’anno ci toglieremo delle belle soddisfazioni».

Redazione

Contatti

redazione@chietinotizie.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK