Avvio di campionato in salita per il Doogle: terza sconfitta in altrettante partite  

Calcio a 5: delicato momento per la neopromossa squadra di mister Gabriele Zuccarini  

| di Redazione
| Categoria: Sport
STAMPA

Momento delicato per il Doogle: contro il San Pietro Tollo è arrivata la terza sconfitta in altrettante partite in campionato. 4-3 il risultato finale in un match combattuto e ben giocato da entrambe le squadre che si sono date battaglia a viso aperto senza esclusioni di colpi.

Un inizio stagione in salita dunque per la squadra di mister Zuccarini: in pochi forse si sarebbero aspettati una situazione del genere dopo tre giornate, si sta forse pagando fin troppo lo scotto del salto di categoria. Il Doogle ha messo finora in mostra un buon gioco in ogni partita giocata, ma è stato eliminato in Coppa Italia ed è a zero punti in campionato. Appare chiaro perciò che qualcosa che non funzioni al meglio ci sia, ma è altrettanto difficile capire dove sia il problema.

Ora si tratterà di ricaricare a livello psicologico l’ambiente, ricompattarsi, fare cioè quadrato intorno alla squadra senza buttarsi giù e pensare a come rialzare subito la testa.

Ad Ortona è andata in scena una partita spigolosa e combattuta nella quale il Doogle ha compiuto alcuni errori di troppo che, come in altre occasioni quest’anno, sono costati una sconfitta sulla quale sarà necessario ora riflettere.

La cronaca del match si apre dopo appena 30'' quando Andrea D’Onofrio si oppone alla battuta di Vitucci. Al 2' è Nocciolino, che alla fine sarà uno dei migliori in campo, a far partire un bolide ben neutralizzato ancora da Andrea D’Onofrio. Due minuti più tardi una gran botta di D’Ettorre si stampa in pieno sulla traversa. Al 5' è De Sanctis a mettere paura a Corriere che blocca a terra.

Al 9' ancora De Sanctis a rendersi pericoloso: a due passi dalla porta cerca la conclusione, ma viene contratto in angolo. Dal corner nasce il vantaggio del Doogle grazie ad un gran tiro di Colalongo sul quale nulla può Corriere. Un minuto dopo raddoppio sfiorato: azione personale di Toto che sferra un tiro sul quale salva sulla linea Vitucci a portiere ormai battuto.

Fra il 12' e il 13' Andrea D’Onofrio salva in due occasioni prima su Nocciolino e poi su Di Ciano.

Il pareggio del San Pietro Tollo arriva al 16' con un gran diagonale dalla distanza di Vitucci.

Al 19' Andrea D’Onofrio è miracoloso sulla botta di Nocciolino: quello fra i due sarà un duello infinito durante tutto il match. Al 25' Colalongo colpisce un clamoroso palo interno con Corriere ampiamente fuori causa, la sfortuna continua a perseguitare il Doogle: in questo inizio stagione tanti i legni colpiti. Al 28' Nocciolino se ne va in azione personale, mira l’angolo lontano ma è Buccione ad immolarsi e salvare sulla linea di porta.

Quasi allo scadere la squadra di casa va in vantaggio con Valentini che prima ruba palla a centrocampo e poi non ci pensa su due volte sferrando un tiro che fa secco Andrea D’Onofrio.

Si va al riposo sul punteggio di 2-1.

La ripresa si apre con il Doogle deciso a recuperare le sorti della gara, ma è ancora Andrea D’Onofrio a salvare i suoi deviando il pallone sulla botta di Vitucci al 4'.

Un minuto dopo ennesimo palo colpito dai ragazzi di mister Zuccarini, questa volta con Ricci.

Al 7' il San Pietro Tollo fa tris: altro errore a centrocampo di un giocatore ospite, ne approfitta Nocciolino che suggella la sua ottima prestazione con un gran gol.

Il duello fra Nocciolino e Andrea D’Onofrio si accende ancora di più all’8' quando il capitano del Doogle riesce a sventare due tentativi del giocatore di casa.

Un minuto dopo il san Pietro Tollo trova la quarta rete con Vitucci che fa passare il pallone fra una selva di gambe e trafigge Andrea D’Onofrio.

Al 21' Andrea D’Onofrio nega la gioia della rete a prima a Di Ciano e poi a D’Ettorre.

Due minuti più tardi Vitucci prende in pieno il palo. De Sanctis ci prova poco dopo, ma è un difensore a togliere letteralmente il pallone dalla porta.

Al 27' Simone D’Alessandro trasforma un tiro libero e d accorcia le distanze per i suoi portando il punteggio sul 4-2.

A questo punto mister Zuccarini gioca la carta del portiere di movimento per scardinare la difesa del San Pietro Tollo. Ricci firma la rete del 4-3 quasi allo scadere, ma ormai è troppo tardi per recuperare. Il Doogle esce sconfitto da un confronto che con più attenzione avrebbe forse potuto portare i primi punti della stagione.

    

Queste le impressioni del mister Zuccarini a fine partita:

«Ancora una volta non siamo riusciti ad ottenere punti perdendo di nuovo per un solo gol di scarto. Non abbiamo giocato benissimo, ci manca la concretezza in zona gol, non costruiamo troppe occasioni da rete e commettiamo invece tanti errori individuali che vengono puntualmente sfruttati al meglio dagli avversari: ricordiamoci che siamo in C2 e non ci possiamo concedere il lusso di sbagliare troppo. Questa è una sconfitta che arriva contro una neopromossa come lo siamo noi e  dunque mi sarei aspettato una partita decisamente diversa. Lo scorso anno contro di loro abbiamo ottenuto un pareggio 4-4 in casa dopo essere stati sul 4-0 nel primo tempo per noi e poi a ritorno abbiamo vinto sul loro campo. Qualche occasione sfortunata, un arbitraggio discutibile che ha messo in salita il match, il campo che non era il massimo, errori individuali e un gioco che tarda ad esprimersi al meglio: questi secondo me i motivi di una sconfitta forse inaspettata. Bisogna migliorare il gioco in fase offensiva e farlo il prima possibile. Interverremo in proposito nei prossimi allenamenti per cercare anche di migliorare la sintonia di gioco fra i vari giocatori.

Abbiamo confermato la rosa dello scorso anno, ma alcuni giocatori sono passati al ruolo di dirigente, altri hanno attualmente problemi ad essere sempre presenti. Sul terreno di gioco vanno  spesso giocatori nuovi  dunque bisogna trovare ancora i giusti meccanismi, ma dobbiamo farlo in fretta non tanto per la classifica che forse mi aspettavo certamente diversa ma non mi fa preoccupare, quanto per il morale della squadra che risalirebbe trovando presto una vittoria e i primi punti della stagione: un risultato positivo darebbe entusiasmo e ci riporterebbe a puntare ad essere protagonisti. Non meritiamo di stare a zero punti e non vogliamo certamente rimanerci: essere il fanalino di coda e candidati alla retrocessione non è un ruolo che ci appartiene sinceramente. Dobbiamo trovare la soluzione ai nostri problemi il prima possibile per esprimerci al meglio e tirarci fuori dalla bassa classifica».

Redazione

Contatti

redazione@chietinotizie.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK