Passo indietro del Chieti: arriva la sconfitta in trasferta contro la Vigor Lamezia

Gli uomini di Mister Di Meo giocano un calcio meno convincente rispetto all'esordio casalingo della scorsa settimana. Annullato un gol a De Stefano per dubbio fuorigioco

| di Piero Vittoria
| Categoria: Sport
STAMPA

Il Chieti non gioca “da Chieti” ed esce sconfitto dalla trasferta in terra calabra: la Vigor Lamezia batte i neroverdi 1-0. La squadra di Mister Di Meo, dopo un buon inizio, ha man mano lasciato l’iniziativa egli avversari giocando un calcio meno brillante rispetto all’esordio casalingo della scorsa domenica contro il Castel Rigone. Ad evitare un passivo ancor più forte le grandi parate di Robertiello, autore di una prestazione maiuscola (neutralizzato anche un rigore).
Il Chieti recrimina per un gol annullato a De Stefano, ai più apparso assolutamente regolare.
Di Meo sceglie il 4-4-2 con Daleno, ultimo arrivato alla corte del presidente Bellia, in campo dal primo minuto. Guidone affianca il confermatissimo Cinque in attacco.

Come detto il Chieti ha un ottimo inizio: la Vigor Lamezia viene chiusa nella sua metà campo con i neroverdi padroni del gioco nei primi minuti. Al 10' l’azione incriminata: De Stefano deposita in rete dopo una corta respinta del portiere calabrese Rosti, gol annullato per un dubbio fuorigioco.

La Vigor Lamezia comincia a macinare gioco, ma sono ancora i neroverdi a rendersi pericolosi con Cinque che al 33' sfugge ad un paio di difensori e cerca la porta, ma la via del gol è sbarrata da un attento Rosti.

Sul capovolgimento di fronte, poco dopo, è però la Vigor Lamezia ad andare in vantaggio: Zampaglione trova la facile deviazione dopo uno sciagurato tocco di un difensore teatino.

Il Chieti non demorde e poco dopo sfiora il pareggio con un gran tiro di De Giorgi, anche se sono comunque sempre i calabresi a mantenere il pallino del gioco nell’ultima parte della prima frazione.

Al 38' è Scarsella a divorarsi la facile occasione del raddoppio, ma ad onor del vero è l’intervento prodigioso di Robertiello a negargli la marcatura.
L’estremo difensore si ripete due minuti più tardi quando para un rigore, conseguenza di un fallo di mano di Guidone: sul dischetto si presenta Zampaglione che angola bene la mira, ma il balzo di Robertiello è miracoloso.
Si va dunque al riposo sull’1-0 per la squadra di casa.

La Vigor all’inizio della ripresa ribadisce il suo dominio territoriale e va vicina al raddoppio per ben due volte: al 50' Robertiello è costretto all’uscita disperata con i piedi su Zampaglione, ed un paio di minuti dopo nega ancora il gol all’attaccante deviando al sua conclusione a rete.

Di Meo mischia le carte ed inserisce al 55' Mangiacasale per De Stefano, ma la sostanza cambia poco con i giocatori di casa a gestire la partita.

Nei minuti finali il Chieti va alla disperata ricerca del pareggio, sfiorandolo a tempo scaduto con Berardino, che spedisce la sfera fuori da posizione molto favorevole.

Finisce 1-0 per la Vigor Lamezia: i neroverdi saranno attesi ad un pronto riscatto domenica prossima in casa contro l’Ischia Isolaverde.

 

Piero Vittoria

Contatti

redazione@chietinotizie.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK