Sferra 12 coltellate a una donna, arrestato

Il fatto si è verificato a Francavilla al Mare. La vittima, una 33enne, è stata ricoverata in gravi condizioni all'ospedale di Chieti

| di Redazione
| Categoria: Cronaca
STAMPA

Un albanese di 28 anni è stato arrestato a Francavilla al Mare dai carabinieri dopo aver sferrato 12 coltellate all'addome di una donna moldava di 33 anni della quale probabilmente si era invaghito. Il fatto si è verificato nel giardino dell'abitazione in cui la donna vive con la sorella e la madre. La vittima, soccorsa e trasporta in ospedale a Chieti dal 118, è in prognosi riservata e viene sottoposta ad un intervento chirurgico. L'aggressore, un senza fissa dimora già noto alle forze dell'ordine, è accusato di tentato omicidio.

Sarebbe stato l'intervento provvidenziale del pastore abruzzese di casa ad impedire che l'uomo arrivasse ad uccidere la donna, azzannando l'aggressore al capo e alle mani. Questo quanto emergerebbe dalle prime indagini sull'accoltellamento della moldava. L'aggressore, dopo aver suonato al cancello esterno dell'abitazione e aver ricevuto l'ennesimo rifiuto, ha scavalcato la recinzione e si è scagliato contro la donna.

La madre della 33enne, sotto shock, è rimasta per tutta la mattinata in contatto telefonico con l'altra figlia che, all'ospedale SS Annunziata di Chieti, assisteva la sorella che ha riportato lesioni al fegato e ad un polmone, e non è in imminente pericolo di vita.

"Siamo venuti in Italia in vacanza a trovare mia figlia - ha detto la donna in un italiano stentato - e ora c'è l'altra mia figlia in ospedale". L'accoltellatore, fermato dai carabinieri, è stato prima portato in caserma a Francavilla al Mare e poi trasferito alla casa circondariale di Chieti, Madonna del Freddo.

Redazione

Contatti

redazione@chietinotizie.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK