Due condanne per bancarotta fraudolenta per il crac delle marmellate

Si è chiuso in Tribunale a Chieti il processo seguito alla messa in liquidazione coatta amministrativa, nel 2009, della società cooperativa 'La Giulianese'

| di Redazione
| Categoria: Cronaca
STAMPA

Si e' chiuso in Tribunale a Chieti, con due condanne per bancarotta fraudolenta, il processo seguito alla messa in liquidazione coatta amministrativa, nel 2009, della societa' cooperativa 'La Giulianese' di Giuliano Teatino che si occupava di produzione di marmellate.

Il Tribunale ha inflitto sei anni e sei mesi di reclusione al presidente del cda de 'La Giulianese' che secondo l'accusa avrebbe distratto circa sei milioni di euro. Cinque anni e 6 mesi è invece la condanna per l'amministratore della ditta che forni' i macchinari alla cooperativa.

E' invece intervenuta la prescrizione per il reato di indebita percezione di erogazioni statali che veniva contestato a uno degli imputati. Prescrizione anche per una terza persona, accusata di false fatturazioni. 

Redazione

Contatti

redazione@chietinotizie.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK