Consegna in Tribunale i messaggi della moglie per provare il tradimento, denunciato dai Carabinieri

La vicenda ricostruita dai militari della Compagnia di Chieti

| di redazione
| Categoria: Attualità
STAMPA

Le udienze di separazione non sono mai semplici, ma spesso si arriva persino a violare la legge pur di farla pagare all’ex coniuge. E’ quello che è successo a un 44enne del teatino, il quale, pronto a tutto per addebitare alla moglie la separazione e sfuggire all’obbligo di mantenimento nei suoi confronti, è arrivato a presentare in Tribunale una serie di stampati a suo dire compromettenti.

La copiosa documentazione consegnata tramite i propri legali, consisteva in numerosi screenshots di conversazioni che la donna intratteneva con altri uomini su una nota applicazione di messaggistica, comprovanti, secondo il marito, i tradimenti patiti.

La donna non ha ovviamente gradito l’interferenza e ha raccontato ai Carabinieri della Compagnia di Chieti l’accaduto: il risultato è che il marito è stato denunciato in stato di libertà per violazione, sottrazione e soppressione di corrispondenza. Ora rischia una pena che potrebbe arrivare fino a tre anni di reclusione.

redazione

Contatti

redazione@chietinotizie.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK