Teatro Marrucino: sit-in di Arga e Contribuenti Abruzzo contro la chiusura

La manifestazione è stata annunciata per domenica 30 settembre, alle ore 10: "Tutto ciò è inaccettabile"

| di Redazione
| Categoria: Attualità
STAMPA

"Sabato 29 settembre, dopo l'evento la 'Notte dei Ricercatori', il Teatro Marrucino chiuderà i battenti, non per suo demerito, ma per i mancati trasferimenti economici, previsti e non assegnati, da parte della Regione Abruzzo".

Così Donato Fioriti, vice presidente nazionale vicario Unaga (FNSI), Ugo Iezzi , vicario Arga Abruzzo, Ernesto D'Onofrio, direttore Contribuenti Abruzzo, che hanno annunciato per domenica 30 settembre, alle ore 10, un sit in di solidarietà davanti al Teatro Marrucino di Chieti.    

"Le chiacchiere stanno a zero - sottolineano Fioriti, Iezzi e D'Onofrio - e i tempi si sono conclusi, il Teatro Lirico Marrucino, perla d'Abruzzo, viene umiliato e portato alla chiusura. E' inaccettabile, non giustificabile e autolesionistico per la regione intera".    

In ogni caso, conclude Fioriti, "porteremo ai livelli nazionali quanto accade a Chieti e in Abruzzo". Non solo, perchè "stiamo valutando un'azione specifica di sollecito e diffida verso la regione Abruzzo, presa in esame dal team legale congiunto Arga Abruzzo-Contribuenti Abruzzo, coordinato dagli avvocati Luigi Di Alberti e Patrizia Pennese. Speriamo, però, di non dover arrivare a tanto e ci affidiamo, al momento, alla sensibilità del governatore Luciano D'Alfonso a cui rivolgiamo l'appello".

Redazione

Contatti

redazione@chietinotizie.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK