Francavilla, Tar conferma la revoca delle licenze NCC rilasciate a partire dal 2007

Soddisfatto il sindaco Antonio Luciani: "Trova così il termine un altro annoso problema che abbiamo trovato al nostro arrivo"

| di Redazione
| Categoria: Attualità
STAMPA

Il Tribunale Amministrativo dà ragione al Comune di Francavilla e conferma la revoca delle licenze NCC rilasciate a partire dal 2007. Si conclude così un importante intervento dell'Amministrazione Luciani sul tema delle licenze di Noleggio Con Conducente, questione ereditata dalle precedenti amministrazioni e datata dieci anni circa. La storia può essere ricostruita in questo modo: a partire da dicembre 2007, il Comune di Francavilla rilasciò circa 350 autorizzazioni per noleggio con conducente, ai sensi della Delibera di Consiglio 99 del 12.12.2007. Tale delibera prevedeva un numero illimitato di autorizzazioni rilasciabili, ma essa venne successivamente modificata, su disposizione della regione Abruzzo, da un provvedimento, datato 2008, che limitava il numero delle autorizzazioni che l'ente avrebbe potuto rilasciare.

Nel 2009 tutte le autorizzazioni, oltre all'istruttoria relativa, vennero poste sotto sequestro dai carabinieri su ordine della Procura della Repubblica di Chieti, per poi essere dissequestrate nel 2013 ai fini di "avviare l'iter volto all'annullamento delle licenze ma non al rilascio delle licenze comunque illegittime perché rilasciate in violazione di legge", come si legge nel verbale di dissequestro.

Il requisito giuridico richiesto affinché il rilascio potesse avvenire era che "per poter conseguire e mantenere l'autorizzazione per il servizio di noleggio con conducente è obbligatoria la disponibilità, in base a valido titolo giuridico, di una sede e di una rimessa situati nel territorio del Comune che ha rilasciato l'autorizzazione", ma i titolari dell'autorizzazioni avevano, nella stragrande maggioranza dei casi, la propria sede fuori dal territorio comunale e la stessa Polizia Municipale verificò che i titolari medesimi non disponevano di una rimessa di veicoli su Francavilla. L'attività delle revoche è stata sospesa a seguito di mobilità interna del personale, e poi ripresa a partire dal 2015.

Da gennaio 2015, costituito l'Ufficio Suap / Commercio di cui è responsabile l'Avvocato Valentina Pepe, l'amministrazione Luciani ha voluto inserire tra le priorità quella di porre fine a tale situazione di stallo, regolarizzando tutta la materia. Così, a seguito di una precisa ricognizione della documentazione dei titolari di licenze NCC si è deciso di procedere velocemente alla revoca di tutti quei titoli risultati non in regola con la normativa vigente, sia quelli sottoposti a sequestro che quelli che risultavano ancora in servizio.

Le licenze attualmente valide sono due. Di tutte le revoche effettuate, 12 sono state impugnate dinanzi al Tribunale Amministrativo Regionale (TAR), il quale in tutti i ricorsi si è espresso favorevolmente rispetto alle revoche, respingendo quindi il ricorso dei titolari, proprio per la motivazione sopra esposte.

"Trova così il termine un altro annoso problema che abbiamo trovato al nostro arrivo, e per la risoluzione del quale ringrazio tra gli altri l'assessore al Contenzioso Davide Campli e l'avvocato del Comune Patrizia Silvestri", commenta il sindaco Antonio Luciani (foto). "E' chiaro che il tema delle licenze NCC va regolamentato per bene, affinché possa essere un servizio realmente utile alla comunità ma allo stesso tempo che segua delle regole precise. Per questo motivo, l'ufficio, dopo la recente approvazione del relativo Regolamento nella seduta del 27.6.2017 di Consiglio Comunale, è al lavoro per dare esecuzione al regolamento e predisporre il bando di gara per l’assegnazione delle licenze".

Redazione

Contatti

redazione@chietinotizie.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK